venerdì 3 luglio 2020

Progetto Vietato Violare: resoconto

A fine Giugno 2020 si è concluso il Progetto Vietato Violare promosso dal CAFRE Università di Pisa in ATS con: SOIS, Steadfast, Culturae, Unità migranti Italia, OSIM.

28 eventi realizzati dal Gennaio 2019 al 30 Giugno 2020:
  • Convegno interdisciplinare sulla violenza di genere edizione 2019.
  • Convegno interdisciplinare sulla violenza di genere edizione 2020.
  • Seminario sulla violenza di genere nei contesti lavorativi edizione 2019.
  • Seminario sulla violenza di genere nei contesti lavorativi edizione 2019.
  • Video testimonianze di violenza. 
  • Ciclo di letture in quattro appuntamenti.
  • Spettacolo online "Raccontami".
  • Seminario sulla valorizzazione delle differenze e soft skill.
  • Seminario sulla gestione dei conflitti per il contrasto e prevenzione della violenza.
  • Video "Dalla violenza in natura alla violenza dell'uomo".
  • Tavola rotonda "Religioni e violenza".
  • Video "La rappresentazione della violenza nell'arte".
  • Video la violenza contro le donne nel melodramma "Meglio è morir".
  • Progetto formativo nelle scuole.
  • Concorso a premi rivolto alle scuole che hanno partecipato al concorso formativo.
  • Corso di formazione intensivo sulla violenza professionale edizione 2019.
  • Corso di formazione intensivo sulla violenza professionale edizione 2020
  • Sportello ascolto.
  • Convegno a Rosignano sul contrasto alla violenza di genere.
  • Convegno sul cyberbullismo.
  • Libro sulla violenza di genere "Violenze al bivio".
  • Video sulla violenza di genere "Storie di violenza, storie di rinascita".
  • Libro "Work place violence".
  • Libro "Diversity management organizzazione inclusiva".
  • Video riassuntivo degli eventi.

Oltre 200 collaboratori impegnati attivamente a realizzare le azioni previste.

I promotori ringraziano coloro che hanno collaborato generosamente al progetto per la promozione di una cultura del rispetto contro ogni forma di violenza di genere.

Corso di laurea in Ingegneria Gestionale Università di Pisa; Laboratorio LINK Università-Aziende; Palazzo dei Congressi di Pisa; Asti Congressi; Industria Servizi Formazione; MDS; Fondazione Area; Pacini editore; TEP.

Grazie al personale amministrativo dell'Università di Pisa che ha consentito la realizzazione di numerosi eventi nonostante le criticità. 

Ringraziamo infine le vittime di violenza che hanno condiviso le proprie esperienze.